Archivio tag: Nuovo Testamento eresia

L’eresia nel Nuovo Testamento (lezione 2)

16 giugno 2017

 

Cliccare su Eresia Lezione 2 per aprire il file in formato .PDF.

Eresia Lezione 2

 

La radice dell’eresia è in Genesi 3. Stimolati astutamente dal demonio, Adamo ed Eva contrastano Dio. Il loro peccato, inescusabile, li pone alla fin fine in posizione autonoma rispetto a Dio Padre. Vogliono fare da soli e non si ravvedono. Essi sono diventati servi di Satana. Non si sentono più figli di Dio, che tutto aveva loro donato. L’ambizione di avvicinarsi a Dio li ha bruciati. Così è l’eretico: già figlio di Dio, ora vuole essere senza Dio, autonomo, impegnato in una lotta disperata per acquisire il potere di stabilire ciò che è bene e ciò che è male. Nondimeno, la sua sorte è segnata per sempre. Occorre chiedersi se l’eretico, il cui amore per la primazia è senza confini, abbia chiara l’idea della sua sconfitta, già annunciata nel Nuovo Testamento, come si vedrà più avanti nel corso dello studio. La mente dell’eretico è obnubilata: troppo amore per se stesso, troppo rispetto per Satana e nessun rispetto per la Bibbia, lo confondono. Dovrebbe capire che è un ateo. Sì, davvero, l’eretico è un ateo pazzo, disperato e sbandato che vuole trascinare altri nella medesima sua fine.

Se capiremo l’insegnamento che lo Spirito Santo ha voluto dare nel terzo capitolo della Genesi, allora tutta la Bibbia e il piano di redenzione divisato da Dio Padre in Cristo Gesù ci appariranno chiari e semplici. Non solo: scopriremo anche chi è SEMPRE dietro l’eretico e perché, e quale forma mentis l’eretico stesso disgraziatamente acquisisca per servire il suo nuovo padrone: Satana. Da Genesi 3, due mondi sono a confronto: il Regno di Dio e il mondo della creatura umana. Beninteso, come insegna chiaramente la Bibbia, la superiorità assoluta del Regno di Dio non è mai in discussione; è l’uomo senza Dio a coltivare illusioni immotivate in proposito.

L’insegnante della Parola di Dio potrà presentare molti e proficui approfondimenti sull’eresia nell’ottica di Genesi 3.

Arrigo Corazza

 

 

 

 

L’eresia nel Nuovo Testamento (lezione 1)

14 giugno 2017

 

Cliccare su Eresia Lezione 1 per aprire il file in formato .PDF.

Eresia Lezione 1

 

Un paio di precisazioni circa le immagini delle prime due diapositive.

Nella prima diapositiva compare un disegno della personificazione dell’eresia nel contesto cinquecentesco, così ricco di dispute e di pubblicazioni ad hoc, nelle quali l’aspetto polemico iconografico era fondamentale.

Nella seconda diapositiva, compaiono immagini di eretici – reali o presunti tali secondo il punto di vista e l’autorità di chi li giudica. Compare anche Papa Francesco perché, nonostante il favore popolare di cui gode attualmente, in Vaticano c’è contestazione nei suoi riguardi. Chissà: chi oggi viene magnificato, domani potrebbe diventare “eretico” … E chi oggi definisce “eretico” altri, potrebbe fare la medesima fine in un futuro più o meno prossimo …

Le altre immagini riguardano Ario, Lutero, Michele Serveto, il medico spagnolo bruciato vivo nella Ginevra calvinista, Giordano Bruno, Galileo, l’ebreo Spinoza, il comunista Gramsci e, infine, l’attuale pontefice. Come si vede, il concetto di eresia è comune tanto alla religione (dei cattolici, dei protestanti e degli ebrei), quanto alla politica (si sa che Gramsci, ad esempio, non era molto apprezzato in vita da taluni del suo partito …).

Nella prossima lezione analizzeremo GENESI 3, il cuore dell’eresia.

Arrigo Corazza